DI COSA MI OCCUPO

TERAPIA INDIVIDUALE ADULTI

Rivolta ai soggetti adulti che si trovano in uno stato di disagio, in un momento di crisi, lo riconoscono e sentono il bisogno di farsi supportare per potere uscire dal malessere. Questo tipo di percorso attinge dalle risorse cognitive e personologiche del soggetto, l’obiettivo è la comprensione e il cambiamento di quei meccanismi interni che ostacolano un vivere sereno, equilibrato e armonico. Fondamentale è un’autentica motivazione ad uscire da ciò che è per aprirsi a ciò che vorremmo fosse.  

TERAPIA INDIVIDUALE BAMBINI
ADOLESCENTI

Offrire uno spazio protetto in tutte quelle situazioni in cui bambini o adolescenti manifestano sintomi più o meno chiari di disagio o di malessere è certamente una responsabile premura. 

Il lavoro terapeutico con i più piccoli passa attraverso l’importantissimo spazio del gioco, strumento privilegiato che permette al bambino di sentirsi comodo e libero, non inserito in una situazione stressante, ma che contemporaneamente permette la più fedele espressione del proprio mondo interno.

DIFFICOLTÀ RELAZIONALI

Le relazioni sono una parte del vivere fondamentale per l’essere umano; quando qualcosa dentro di noi non funziona, le nostre relazioni saranno le prime a risentirne. È possibile che il muoversi dentro le relazioni sia di per sé una fragilità, che esistano quindi delle ragioni antiche, profonde, individuali, che ci espongono ad un problema nella relazione con l’altro. È possibile invece che una difficoltà con i nostri “altri significativi” sia conseguenza di un momento critico che non stiamo gestendo al meglio. Considerata la grande importanza che riveste il nostro mondo relazionale, lavorare per tutelare la rete affettiva e la possibilità di accedere all’altro in modo adeguato è certamente una manovra che garantisce benessere e armonia.

GESTIONE DELLA PULSIONALITÀ AGGRESSIVA

La pulsionalità aggressiva appartiene all’essere umano; in ottica evolutiva darwiniana l’aggressività è un’imprescindibile risorsa, motore del vivere e del superamento dei nostri limiti. Questa pulsione energetica, però, se spropositata si può configurare come una risposta non adattiva e inadeguata che rende complessa e conflittuale la gestione sia delle circostanze stressanti sia delle relazioni. Attacchi di ira, manifestazioni violente verbali o fisiche, danneggiano gravemente chi le mette in atto e chi ne viene investito. Il percorso terapeutico permette di lavorare sulla gestione della rabbia, su una corretta decodificazione degli eventi e dei vissuti interni, rinforzando la capacità di controllo degli impulsi aggressivi.

PROBLEMATICHE FAMILIARI

La famiglia è certamente uno dei sistemi più complessi in cui è inserito l’essere umano. Le sue dinamiche, i ruoli che vengono definiti dalla storia familiare o i cambiamenti della sua conformazione – separazione, creazione di un nuovo nucleo, l’attesa di un figlio o la perdita di un membro della famiglia – possono generare malesseri paralizzanti vissuti come difficilmente risolvibili o impossibili da gestire. La terapia con la famiglia è un intervento che mira a ridare al sistema in difficoltà la gestione dei suoi problemi relazionali.

DIPENDENZE

Grande male del nostro tempo. È un’epoca storica che ci espone a sentimenti di vuoto, di incertezza, di bisogno spasmodico e questo ben si presta ad una risposta disadattiva come l’affermarsi di una condizione di dipendenza. Dipendenza da sostanze, dipendenza da gioco, dipendenza affettiva, dipendenza da sesso, da lavoro, da internet, da tutto ciò che anestetizza e rende – apparentemente- sopportabile l’insopportabile. Il trattamento di questo tipo di problematicità è impegnativo, intenso, certamente arduo, ma efficace se sostenuto, in primis, dalla motivazione del soggetto.

ANSIA E DEPRESSIONE

L’ansia è uno dei sintomi più diffusi; certamente si lega ad un’altra caratteristica del nostro tempo che impone tempi stretti, serrati, standard elevati, richieste performanti: in questo modo anche ciò che rientra tra i normali compiti vitali può essere vissuto con uno spropositato ed inadeguato senso di allerta, di allarme, di rischio, di stress. Anche la depressione è un sintomo purtroppo sempre più diffuso: si lega ad un senso profondo di fallimento, di perdita, di qualcosa che non è andato, che non ha funzionato e non può tornare. La depressione è uno stato di patologia molto complesso che assume forme diverse, che si configura come stati diversi; va analizzato e compreso approfonditamente per poter individuare l’intervento terapeutico più efficace.

LUTTO E TRAUMA

Si tratta di oggettive circostanze di forte destabilizzazione di fronte alle quali un soggetto necessita di un supporto nel processo di accettazione, di rivisitazione, di ri-strutturazione. Si tratta di situazioni in grado di compromettere fortemente il sentire del soggetto che ne viene investito, di comprometterne l’esistenza, di comprometterne il benessere. Un pronto intervento terapeutico permette al soggetto di approcciarsi a quei preziosi e salvifici processi di elaborazione attraverso un contatto sicuro con i vissuti luttuosi e/o traumatizzati in un setting sicuro, orientato al risanamento.

Psicologia e psicoterapia | Clarisa A. Rolfi | Italia